14 adesioni
ADERISCI

L'AQUILA: QUALI SERVIZI PER I GIOVANI OGGI ?

pubblicato il 16/03/2010 da eziobianchi

territorio: L'Aquila

nessuncommento


La carenza di strutture per i giovani è piuttosto evidente, come pure l'assenza di collegamenti e l'assenza di una concentrazione di servizi idonei.
Il Centro Commerciale   o via della Croce Rossa non possono sostituire i servizi sociali per i giovani e la loro naturale necessità di stare insieme in un luogo dove possano ritrovarsi senza l'incubo del traffico o di spazi ristretti.
E' un problema di oggi, che va risolto subito, perchè i danni possibili sono tanti, riguarda adolescenti, bambini, giovani ma è un problema anche per i genitori.
Il rimedio a breve termine potrebbe essere proporre la creazione di una/due tensostrutture rimovibili con medialab, laboratori vari (teatro,p.es..) presso lo spazio di ingresso al parco del Castello dalla Fontana Luminosa, in uno spazio disponibile che potrebbe abbracciare da Porta Castelo al Campo Sportivo + Piscina Comunale, tutto dedicato ai giovani.
Sarebbe un modo per riqualificare ed utilizzare un'area che, se non utilizzata, diventerà prima parcheggio, poi degrado. Una spesa minima rispetto ai tanti milioni di euro che si spenderanno con criteri clientelari, o comunque improvvisati che porteranno a decuplicare campi da tennis, bocce, boccette o piscine.
Non è poi comunque una soluzione a breve termine.
E' invece possibile tornare ad utilizzare subito tutti gli spazi del Parco del Castello concentrando qui anche eventi ed attività: qualche negozio sta riaprendo ed è  prossima la apertura del corso fino alla villa.
Potrebbero aggiungersi in seguito bancarelle, giochi, etc..
Uno sforzo va fatto per il problema trasporti che  potrebbe essere assolto con navette ogni 1/4 h verso altri possibili centri di aggregazione e Terminal, disponibili almeno fino a mezzanotte.
Attivare , attraverso idonea pubblicizzazione degli eventi che vengono organizzati sull'intero territorio (frazioni comprese),  una agenda degli eventi su Web e facilitazioni di accesso e ritorno nei luoghi di residenza a fine evento.
Anche promuovere, insieme alle associazioni di commercianti,  azioni tendenti a diversificare l'offerta, attualmente grezza ed omogenea, di servizi da parte di Bar, discoteche , sale varie rendendola adeguata al una popolazione che vuole superare l'emergenza e tornare a vivere la propria vita fatta anche di confronti, di qualità.
La soluzione prospettata ( tensostruttura , medialab, laboratori) è funzionale alla fase di inizio della ricostruzione (serve benessere, positività, energia), alle esigenze dei giovani, facilmente e prontamente realizzabile ( giorni o mesi) , non richiede grossi lavori di ripristino, è la più economica,  non pregiudicherebbe in alcun modo il Parco del Castello, potrebbe consentirne anzi il mantenimento in buono stato d'uso magari affidando la manutenzione a gruppi o cooperative di giovani.




torna su

    Lascia un commento


      i campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori